shoppingbag
0 Articoli
schliessen
Carrello
CartIl carrello è vuoto!
Pagamento tanto per mezzo di sistemi sicuri di pagamento conosciuti quanto attraverso il pagamento anticipato / bonifico bancario
Logo
IT | EUR
Navigation
Kopfzeile
hoehenmesserAbstand www.aiyoota.com eCommerce Online-Shop ShopSoftware CMS Content-Management-System WDPX-Frank Wollweber, 38855 Wernigerode, Germany

L'aria ci circonda, e non possiamo vivere senza

Possiamo scegliere che cibo mangiare, ma funziona in modo diverso con l'aria!
Con essa non abbiamo proprio scelta. Dobbiamo respirarla, dato che ci fornisce ossigeno.

Irrilevante e fondamentale.
La qualità dell'aria che respiriamo gioca un ruolo vitale nel nostro benessere e nella salute.

L'aria è inquinata da sostanze sia naturali che artificiali.

Inquinamento naturale:
  • Batteri e virus
  • Spore della muffa
  • Polline ed allergeni
Inquinanti prodotti dall'uomo:
  • Polveri sottili e fumi
  • Fumo di sigaretta
  • Formaldeide
Particelle più piccole del resto degli inquinanti, con un diametro inferiore a 0,1 micrometri.

Per comparare:
  • L'occhio umano può percepire particelle grandi più o meno 30 micrometri.
  • Il capello umano ha un diametro di circa 50 micrometri (0,05mm)
Il corpo umano è estremamente capace di filtrare da solo particelle di un micrometro o più.
Al contrario, non riesce a filtrare particelle più piccole, che possono entrare senza problemi nelle nostre vie respiratorie.
Molte di queste particelle sono dannose per la nostra salute e possono accumularsi nei polmoni.
Il fumo di sigaretta, la fuliggine della stufa, del camino, i fumi del traffico o il polline, i virus ed i batteri devono essere menzionati in questo contesto.

Secondo una ricerca condotta dall'istituto tecnico di ricerca in Svezia, circa il 90% delle particelle nell'aria sono più piccole di un micrometro, rendendole impossibili da filtrare per il corpo umano.

La moderna tecnologia a ioni può distruggere queste piccole particelle dall'aria della stanza

L'istituto Karolinska di Stoccolma, in Svezia ha provato in condizioni cliniche che il virus dell'influenza può essere largamente rimosso dall'aria utilizzando la tecnologia a ioni.